Summer Schools

summer_schools

Reduce da due summer school non posso che dichiararmi estremamente soddisfatto per il loro valore formativo e ludico. Le summer school che ho frequentato quest’estate sono molto diverse come impostazione: Helsinki very international, Ivrea all’italiana; non aggiungerei altro.

L’intento di quest’articolo è quello di raccogliere gli indirizzi web delle scuole; purtroppo su internet non ho trovato un elenco esaustivo. Spero che gli avventori di questa pagina possano aiutarmi segnalandole alla nostra mail: associazione@izmo.it

Inoltre, il giorno che qualcuno volesse organizzare una summer school, riporto alcune osservazioni – personali, gli ingredienti per una buona riuscita:

  • periodo luglio – agosto
  • durata 2-3 settimane con week-end libero
  • dimensione internazionale
  • basso costo di iscrizione
  • città di interesse turistico
  • offerta vantaggiosa di alloggio e vitto
  • organizzazione di esperienze ludiche
  • divulgazione e promozione efficace
  • calendario, tempi e organizzazione del lavoro molto precisa
  • preciso argomento e obiettivo di studio-lavoro
  • lezioni e laboratori
  • professori di alto profilo
  • pluralità di insegnamento e punti di vista
  • pluralità di mezzi didattici: cinema, fotografia, strumenti elettronici
  • divisione tra organizzazione, amministrazione e docenza
  • dibattito e scambio con i professori
  • tempo libero a disposizione degli studenti
  • studenti e professori devono rimanere in contatto, in rete
  • offerta di occasioni e opportunità lavorative e di ulteriore formazione

Elenco summer schools

In ordine casuale: url – città – principali tematiche

Elenco delle organizzazioni

organizzazione_croce_rossa

In una società sempre più competitiva anche il mondo culturale ne risente e deve inventare nuovi strumenti per riorganizzarsi; forse è solo un`impressione personale, ma noto un prograssivo crescere di reti informatili e non che cercano alleanze e nuove strategie per superare una certa dimensione internzionale e diventare soggetti attivi. Un esempio in questo senso sono i network europei.

Ecco un elenco non ragionato di Organizzazioni pubbliche e private che si occupono a titolo differenti di politiche artistiche, culturali, finanziamenti, diffusione delle informazioni e via dicendo…

  • http://labforculture.org Ultimo nato si propone come rete europea per la cultura. Le informazioni contenute sono molto interessanti e facilemnte navigabili. Si trovano notizie su finanziamenti, fondazioni, artisti, esempi di progetti, da notare la parte di comunità con un forum e la possibilità di aprire il proprio blog
  • http://www.apre.it Agenzia itliana per la promozione della ricerca europea. Si occupa di facilitare e diffondere in italia i progetti e i bandi di ricerca europei in tutte le discipline previste dalle line di azione comunitarie. La newsletter fornisce importanti e aggiornate informazioni sull`uscita di bandi, conferenze convegni.
  • http://www.antennaculturale.it L’Antenna Culturale Europea è lo sportello informativo italiano per il programma Cultura 2000 della Commissione europea – Direzione generale istruzione e cultura .

Gruppi di ricerca territorio

elenchi

Questa pagina intende raccogliere un elenco di tutti i collettivi il cui lavoro viene ritenuto assolutamente importante e fonte di riflessioni. Intendo iniziare con quei gruppi TransDisciplinari che si muovono al confine di differenti discipline: architettura, sociologia, arte, comunicazione e tecnologie della rete.

Produzione

Archinect

http://www.archinect.com

Mission: The goal of Archinect is to make architecture more connected and open-minded, and bring together designers from around the world to introduce new ideas from all disciplines.

A+H

http://km2.net/aplush (FR | arte | architettura | installazioni | allestimenti)

A+H si definiscono un “laboratorio culturale” conducono ricerche sulle nuove tecnologie legate al territorio. Hanno realizzato molti progetti tra cui allestimenti museali, installazioni, lavori artistici.

socialfiction.org

http://socialfiction.org (?? | arte | attivismo | sociologia )

Socialfiction.org is a long-term research project that seeks to develop speculative knowledge that subverts ordinary ways to employ, experience and measure space, time and language.

The day to day reality of socialfiction.org is filled with projects. For most of them we encourage participation by persons known and unknown. Some of our projects are like whales, most are like plankton: the small ones feed the large ones.

Progetti interessanti:

Lab AU

http://www.lab-au.com (BE)

LAB a + u definition: LABoratory for architecture and urbanism. LAB a+u establish a research on architecture and urbanism, in work processes as well as in the project itself, in relation to the concepts of information, space and perception and the fields of sociology, philosophy and economy.

Stalker

http://digilander.libero.it/stalkerlab (IT | architettura | sociologia | urbanistica | studio del territorio)

“La zona è forse un sistema molto complesso di insidie… non so cosa succede qui in assenza dell’uomo, ma non appena arriva qualcuno tutto comincia a muoversi… la zona in ogni momento è proprio come l’abbiamo creata noi, come il nostro stato d’animo… ma quello che succede, non dipende dalla zona, dipende da noi.” (Stalker di A. Tarkovskij, 1979)

Sciatto produzione

http://www.ecn.org/sciattoproduzie

s p a c e is fundamental in any form of communal life; s p a c e is fundamental in any exercise of power . (Michel Foucault; Space, Knowledge and power, 1984.)

aether architecture

http://www.aether.hu

Design and research collaborative focusing on architecture, digital media, interaction design and related academic teaching. Work is produced on various platforms, in different collaborations.

Organizzazione

Enough Room for Space (ERFOTS)

http://www.enoughroomforspace.org

Enough Room for Space (ERFOTS) is a non-profit organization founded in 2005 by Maarten Vanden Eynde and Marjolijn Dijkman. The aim of ERFORS is to create a mobile platform for site-specific projects. The nature of each project is outlined by its location, with its own number of participants, length, and predetermined concept. Sometimes this involves working with a curator or local artists.

TRANSCULTURES

http://www.transcultures.net

TRANSCULTURES is a non-profit association founded in 1996 in Brussels by independent art critics and culturally committed viewers to promote and develop exchanges between different cultures and within the various contemporary arts. Since 1998, Transcultures focuses specifically on the various relationships between art/society/new technologies throughout an in-progress process of investigation of new forms of expression.

Transcultures ha organizzato un importante festival in Brussels http://www.citysonics.be tutto incentrato sul tema dei suoni. L`ultima versione e` dell`estate 2005.

Istituzionali

i-dat

http://www.i-dat.org

“I intend to incorporate with one department of my labours a complete reduction to a system, of the principles and methods of ‘discovery'” (Ada Lovelace, 1844)

  • i-~DAT is a creative playground for trans-disciplinary practice in digital art and technology.
  • It focuses on the transformation of data and the social implications of emergent cultural production.
  • i-~DAT aims to define and establish new fields of practice and critical discourse through the creative and innovative use of: digital architecture, ubiquitous computing, software art, networking, publishing/casting and other informational technologies.
  • i-~DAT integrates teaching, research and enterprise, as well as other creative output to disseminate its activities to its community and wider public.

netzspannung

http://netzspannung.org

netzspannung.org is an Internet platform for artistic production, media projects, and intermedia research. As an interface between media art, media technology and society, it functions as an information pool for artists, designers, computer scientists and cultural scientists.

Turbulence

http://www.turbulence.org

Turbulence is a project of New Radio and Performing Arts, Inc. (NRPA), a not-for-profit 501(c)(3) organization that has as its core mission the commissioning of networked art by emerging and established artists. Since 1996 we have commissioned, exhibited and archived over 90 original works for Turbulence, and helped launch the careers of numerous artists.

Che fare a Torino

che_fare Chiedo scusa a Mario Merz se prendo in prestito la sua opera per esprimere un sentimento comune, banale forse, ma non per questo poco importante… “che fare” questa sera nella nostra città, Torino? dove andiamo, cosa c’è da vedere? ecco quindi l’idea di proporre in questa pagina i siti e le risorse interessanti, utili a chi vuole vivere veramente questa città…

  • http://www.torinoforum.it –> ormai non ha più concorrenti, è il portale ufficiale per le serate “musicali” in città: concerti, musica elettronica, clubbing, feste, eventi … e poi c’è il forum che funziona molto bene…
  • http://www.torinocultura.it –> è il sito ufficiale del settore culturale. Molto aggiornato fornisce informazioni precise per film, musica classica, jazz, rock (non tutto), arte contemporanea. Privilegia gli eventi “istituzionali”
  • Torinosette –> in edicola ogni venerdì con la stampa è imperdibile, articoli ed informazioni su tutto quello che verrà organizzato la settimana successiva in città. Essendo cartaceo a volte non riese a pubblicare eventi o cambi programmi improvvisi.
  • http://www.piemonte-emozioni.it –> Si trovano informazioni su eventi culturli istituzionali che riguardano l`intera Regione Piemonte. Utile e aggiornato con continuità, mancano le piccole inioziative locali.
  • http://www.grigiotorino.it –> nuovo portale “pro-vita” torinese molto simile a torinoforum ma con notizie diverse con un’altro taglio

Attualmente non ne conosco, ma anche la provincia meriterebbe più attenzione, potete segnalarci altre fonti d’informazione a contatti@gruppo-sfera.com Il gruppo-sfera sta valutando la possibilità di creare un blog per raccogliere le comunicazioni degli eventi organizzati nella provincia di Cuneo al fine di costruire una rete.

Borse di studio

scholarship

Un lungo e meticoloso lavoro… che potrebbe essere utile ad altri!

  • http://www.noopolis.it database delle borse di studio, gestito da una fondazione italiana, è a pagamento, ma esistono degli sportelli nelle università in cui la consultazione è gratuita (Torino Erasmus: Via Po’, 29 – Tel. 011 6703020 ! Infopoint:Via S. Ottavio, 8 – Tel. 011 6702228)
  • http://www.fulbright.it/ Borse di studio ottime, ma bisogna essere laureati (Informazioni telefoniche: da lunedì a venerdì 9 – 13 e 14 – 17 tel. 06/4888.211 fax 06/4815680 e-mail: info@fulbright.it)


Europa