Deriva urbana “Le Conseguenze Della PASSIONE”

locandina

Sabato 13 maggio, ore 17.00, ritrovo all’Igloo di Merz in corso Mediterraneo, deriva urbana in bicicletta alla ricerca delle conseguenze della passione olimpica. Arrivo previsto per le 19.00 al cafè Liber, corso Vercelli 2, per l’aperitivo e per rivedere e commentare i dati raccolti in deriva.


Commenti, storie, risultati della deriva

Esorto i partecipanti dell’evento “Le conseguenze della PASSIONe” a inserire un breve commento alla propria esperienza bagnata di deriva urbana.

gruppo_deriva


Alessandro
deriva_aleHo rispettato le regole. Mi sono perso, ho perso il gruppo, ho quasi perso la vita. Pedala schivando piccoli e grandi situazioni di percorso. Ho visto parti di silenziosa città ammutolita da un intervento protetico proteso a colmare una faglia chiamata quasi ironicamente spina. Tranci urbani riposano sapienti del loro ruolo, della loro storia; guardano una nuova linea disegnata 25 anni fa. Vedono gente passare e più in la altra gente vivere. I quartieri non dialogano, gli interventi architettonici non si integrano. Ci vorrà forse tempo o no, a parer mio non basterà. Non è possibile render viva una infrastruttura. Corrono le macchine, i ciclisti, il cane è pisciato, per il resto la linea era ed è tracciata, indelebile. Ciò che è mio non è tuo. Il confine è sensibilmente presente. Durante la deriva pioveva: sotto il cornicione era asciutto, c’era vita, più in là bagnati si correva alla ricerca di un nuovo riparo.


Gabriella

gabriella_giungato


Gianluca

gianluca_sabena


Stefano

stefano_milanesio


Viviana Rubbo

viviana_rubbo


Alessandro Guida

alessandro_guida


Daniele Domeniconi

daniele_domeniconi


Raffi

raffi


Olimpia

olimpia


Loredana

loredana


Ho scaricato il mio (Alessandro) percorso memorizzato attravaro il gps ecco l’immagine elaborata attraverso Google Earth

gps_deriva_ale

oppure, se preferisci ripercorrere la mia deriva, scarica il file kmz da aprire attraverso il software gratuito Google Earth

deriva_alessandro.kmz

Torrazza

torrazza_neve-1

Torrazza è una frazione di Saluzzo, provincia di Cuneo.

Più esattamente si trova qui.

STEFANO e il Bonaz

hanno scritto un adagio

(ah è in piemontese)

a smia nen vera, al dì d’ncoi

cun ste fie e cun sti fioi

tut a cambia tut a pasa

ma ai ses ti, la mia Turasa!

Guardate che bella Torrazza con la neve.

Quello laggiù in fondo è il Monviso

scattate in data 19 gennaio 2005

La planimetria di Torrazza

Torrazza_mappa-1

Torrazza dall’alto

torrazza_alto-1

E questo è l’interno:

torrazza_interno_2-1


GIANLUCA

deve investire un pò di soldi

ha sempre promesso di costruire il bagno sopra con acqua calda

poi metterà internet veloce

e si trasformerà nel nostro ufficio in campagna!

ma lui è povero… ora incredibilmente si è comprato il mac

GIANLU TIRA FUORI STI SOLDI

GRUPPO-SFERA CONTRIBUISCI!!!!

Salone del mobile 2005

equipaggio.jpg

Articolo wiki-sfera scritto di fretta al limite della svogliatezza. Invito i lettori e compagni di viaggio a dare un pò di tono a questo articolo cliccando due volte sulla pagina per modificare e rimpolpare l’articolo.

…bando alle critiche sorte dalle due fazioni femminili…

equipaggio partito da Torino ore 15 composto da (come da foto)

io, Giulia, Benedetta, STEFANO, GABRIELLA

pioggia lungo tutto il tragitto, sosta obbligatoria all’autosgrillo, siamo giunti in Milano verso le 16.45

Triennale http://www.triennale.it abbiamo preso visione delle seguenti esposizioni: Gaetano Pesce http://www.gaetanopesce.com, Abet Laminati http://www.abet-laminati.it & Ettore Sottsass http://www.sottsass.it ed altre… non ricordo i titoli.. cmq… design giapponese, australian urban design, concorso Mini illuminazione pubblica, una panchina per Milano, concorso di idee per una nuova porta…

papa_design

Stremati ma non contenti, mi impossesso della guida Interni http://www.internimagazine.ite mi trasformo nell’incubo del gruppo: il papadesign.

Raggiungiamo SIMONA e le altre… in zona Tortona. Niente aperello, troppo tardi. Un crostone pomodoro e mozzarella è stata la nostra cena in piedi. Attanagliati da un freddo polare ci facciamo una bella birretta ghiacciata. Ummm… Incontriamo nell’ordine Roberto forestale Musmeci, Elena fotografa Biringhelli SIMONA e le altre. Come dei pellegrini mongoloidi ci avventurammo in cerca di un locale-utopia, cioè caldo, accogliente, che ci si possa sedere, musica e cocktails buoni. Ovviamente dopo ore di cammino, vagabondaggio abbiamo ripiegato sul più triste baruciu sul naviglio grande. Tristezza-stanchezza a non finire. Come direbbe DAMIANO: «ANDIAMO A BALLARE, SERATAAA». Alla fine optiamo per l’Orso. CASINO di più. Non si riusciva ad entrare. La stanchezza ha vinto, direzione: casa di SIMONA.

Ore tre del mattino NOVE in una casa. Ummm… Io il pavimento del corridoio, sopra di me STEFANO sul divano, BenedettaGiulia sul lettinounapiazza, GABRIELLA sul pavimento camera da letto, SIMONADaniela lettinounapiazza, Elisa lettino e Manuela materasso. WOW

ore 10.30 svegliaaaa, doccia, colazione, trasloco, i due gruppi si dividono… noi andiamo per fuorisalone. Vista la giornata più o meno soleggiata, la qualità dei fuorisalone e che non volevamo chiuderci nel salone satellite, ci siamo diretti in Zona Tortona. Qui abbiamo visto la mostra di architettura “Entrez lentement“, Pitti Living, Bruco di Zona Tortona, Superstudio Più, etc. Spostandoci velocemente in Polo… la Fabbrica del Vapore http://www.fabbricadelvapore.org, Vitra, il “Salone des Refuses” e… all’Hangar Bicocca.

Ecco il nostro album di viaggio.

provini

…e “I sette palazzi celesti” di Anselm Kiefer, struggente, commovente, devastante installazione nell’Hangar.

kiefer

poi… basta. Ritorno a casa, Torino ore 22.


grazie simo per averci ospitati

Geocaching/Langhe numero uno

geo_03

Durante la gita in quel di PianaCrixia abbiamo prontamente sfruttato l’occasione per andar a cache. Impallinati di qualsiasi strumento elettronico, da quando ci hanno prestato un gps (grazie ad Alessandro Bollo), il geocaching è diventato il nostro gioco preferito. Attraverso la cartina del sito geocaching abbiamo individuato un cache più o meno sulla strada.

Detto fatto i due equipaggi* guidati dal gps verso le coordinate del cache Langhe numero uno ci siamo diretti verso Ceretto Langhe.

Giunti sui 44° 34.627 nord e 008° 03.951 est alle 19.25 nel buio totale ci siamo messi a cercare.

Cerca che ti ricerca con la super pila da otorinolaringoiatra e le indicazioni del The Plank Team dopo un attimo di sconforto l’abbiamo trovato!!!

geo_02

Dentro il barattolo della Illy abbiamo trovato svariati cazzabubu e il logbook.

Incredibile leggendo il blocco note abbiamo scoperto che lo stesso giorno, 10 ottobre 2004, quattro ore prima i due sconosciuti Chikka e Ale erano passati di li.**

Come regola potevamo (e volevamo) prendere e lasciare qualcosa. Dopo un breve consulto abbiamo preso uno scellino austriaco a testa e lasciato la bomboniera*** del Matrimonio Damiano.

geo_04

Compilato il logbook, chiuso il barattolo, abbiamo riposizionato sotto la pietra il cache. Infine, stanchi dalla lunga ma soddisfacente gita, ci siamo diretti verso Torino.

*componenti della gita IO, GIANLUCA, GABRIELLA, STEFANO, SIMONA e le ospiti Stefania e Chiara

**il loro sito è http://www.chikka.net per chikka e http://www.geocaching.kazuma.net per Ale

***la bomboniera è quella di MARCO …ero stufo di portarla nella borsa da ormai due mesi


Ho scoperto che tra le regole del geocaching è sconsigliato immettere cibo all’interno del cache. Già, perchè la bomboniera normalmente è composta da decorazioni e confetti (cibo).

Ovviamente ci scusiamo con tutti i geocachers!!! Ecco le regole:

Food items are ALWAYS a BAD IDEA. Animals have

Deriva 27 Aprile 2004

partecipanti

Primo debussolamento gastropixellare urbano 27/04/2004

nome chi è? commenti personali
Alessandro gruppo-sfera architetto forse la fame per lo più alimentata dai 250 panini che ci aspettavano è stata una buona arma per sollecitare la ricerca del cibo… ci vuole sempre uno specchietto per le allodole! aggiungo inoltre che è stato molto carino quando dal centro di largo Montebello i gruppi si sono divisi e preso la propria strada in modo casuale… ah! cavolo aggiungo anche questo: interessante la sensazione di sapere, dalle persone incontrate durante la deriva, che un altro gruppo era passato prima di noi per fare foto ai medesimi soggetti
AlessioBosca amico ingegnere informatico che te ne è parso della deriva??
Amici/Marco Bonavia amico dottore in scienze forestali che te ne è parso della deriva??
ChiaraGalvan? amica di Alessandro architetto che te ne è parso della deriva??
Claudio amico ??? che te ne è parso della deriva??
Daniela sorella di Simona architetto che te ne è parso della deriva??
Amici/Daniele Salaris amico di Alessandro sociologo che te ne è parso della deriva??
Elena collaboratrice gruppo-sfera fotografa che te ne è parso della deriva??
Federico Bertoli fidanzatino di Gabriella architetto http://www.boda.it la mia deriva? anomala, forse un reportage sulla vostra serata e sulle persone della deriva.
Federico Ruscalla amico architetto che te ne è parso della deriva??
Gabriella gruppo-sfera architetto sono rimasta sorpresa dal coinvolgimento dei partecipanti!
Michele amico ??? che te ne è parso della deriva??
Gianluca gruppo-sfera ingegnere non vedo l’ora di fare la prossima! Quando??Il 28 maggio al El Barrio!
Sara ex-coinquilina di Gabriella architetto restauratore che te ne è parso della deriva??
Simona gruppo-sfera scienziata della comunicazione mi sono divertita e mi è sembrata una bella serata per tutti..dovremmo festeggiare le mensilità! e speriamo che i partecipanti collaborino anche col sito..creiamo una comunità!
Stefano gruppo-sfera architetto è stata una serata fantastica, mi sono divertito molto più di quanto avrei pensato ed ho visto un grande coinvolgimento di tutti i partecipanti. Ale, attento a quelli che fanno jogging!
Stefania Sabatino fidanzatina di Alessandro architetto De riva et ceteris rebus: ero molto curiosa di vedervi all’opera e mi ritengo soddisfatta di questo primo assaggio di deriva. E le prossime?? Aspetto impaziente!
StefaniaVerrua amica di Alessandro avvocato che te ne è parso della deriva??
Amici/Viviana Rubbo collaboratrice gruppo-sfera architetto che te ne è parso della deriva??

compo1-1.jpg

foto di Federico Bertoli
http://www.boda.it